Disclaimer * Note Legali

Friday, May 8, 2015

REVIEW || Nars All Day Luminous Weightless vs Sheer Glow

So, over the past week I've been testing two different foundations from Nars: the much hyped and talked about All Day Luminous Weightless and one of the brand's classics, namely Sheer Glow
So far, I still have mixed feelings about the new All Day Luminous Weightless. However, my mind is pretty much set when it comes to describe Sheer Glow. 

All Day Luminous weightless is a high coverage foundation with a thin texture. It has a satin finish, and you just literally need the smallest amount to cover your entire face (I had a sample in a jar, but if you buy the foundation, I guess one pump is even too much), thanks to its striking pigmentation. It supposedly contains pigments that counteract redness, and as a person with red marks from acne on her face, I can pretty much testify to this being true.
As far as longevity goes, I would say it stayed put, but it definitely needs to be powdered, possibly at least twice a day, as it tends to grease. It hasn't travelled around my face, as some other reviewers have experienced (tip: shake well before use, because the product tends to separate), but it gets into the pores on my cheeks and emphasize them - which is something I truly detest. 
As I said, the texture is very thin for such a high coverage foundation, but it is visible nevertheless. 
All in all, there are things I do like about it and some others that I don't. I would not recommend this just because it retails for 43€ and that is way too much for a foundation you don't love everything of. 

That being said, I find All Day Luminous to be the best liquid foundation Nars has launched up to now. I had great expectations about Sheer Glow, as many youtubers I love have always sworn by it. 
Well, I've hated it. The only plus side I've found for this foundation is the shade range, but then again, it is common to every other foundation from Nars. 
It travelled around my face even if well powdered (I've tried MUFE HD, and Mac MSF Natural. Plus, I've started using Guerlain's Météorites on top of it all too); it lasts 4 hrs tops; it gets into pores; it gets really greasy...need I say more? 
The picture below doesn't really do this disaster justice, but you get my drift. Bourjois foundations are ten times better, for a fraction of the price. 

Just out of curiousity, am I the only one who has had problems with Sheer Glow? Why do people swear by it? 
Please, enlighten me in the comment section below! 

Photographic disaster || One of my uglies pictures, wearing Nars All Day Luminous Weightless || Powedered || 6 hrs wear




Foundation disaster || Nars Sheer Glow well-powdered || 4 hours wear


***

Chi mi segue su Facebook saprà sicuramente che durante tutta la scorsa settimana mi sono data al test dei fondotinta Nars. Ho testato il nuovo All Day Luminous Weightless, di cui si parla molto, e il tanto decantato Sheer Glow

L'All Day Luminous Weightless è un fondotinta ad alta coprenza, con una texture sottile ed un finish satinato. Per via della sua elevata pigmentazione, basta pochissimo prodotto per coprire tutto il viso. Io avevo un campione in jar, ma chi ha comprato il fondotinta necessiterà probabilmente di una sola erogazione, e forse meno. Suddetta pigmentazione contiene degli elementi profondamente gialli per contrastare i rossori. Da persona che ha dei segni rossi dati dall'acne ormai trascorsa, posso testimoniare che è tutto vero e che questo fondotinta copre benissimo i rossori. 
Per quanto riguarda la durata, non è altissima ed ha bisogno di essere incipriato perché tende a lucidarsi. Tuttavia non mi son ritrovata il prodotto raggrumato il varie parti del viso, com'è successo ad altre blogger, però mi si è messo nei pori dilatati che ho sulle guance e li ha enfatizzati a dir poco - una cosa che io detesto assolutamente. 
Il mio parere su questo fondotinta è abbastanza contrastante. Ci sono cose che mi piacciono e altre che non mi piacciono davvero. Ragion per cui mi sento di sconsigliarlo, visto che il suo prezzo è di ben 43€ (almeno in Francia) e per quel prezzo ci sono altri fondotinta che amiamo nella loro totalità. 

Detto ciò, trovo che sia comunque il fondotinta migliore del marchio Nars, visto che avevo aspettative elevatissime per lo Sheer Glow, ed invece sono stata molto delusa. 
Non ho punti positivi per questo fondotinta di cui per anni ho sentito tessere le lodi dai miei youtuber preferiti, se non la gamma di colori - che però è comune a tutti i fondotinta della marca. 
Si sposta dappertutto nel viso pure se viene incipriato (e non con cipriette, stiamo parlando di MUFE HD, MAC MSF ed in più le Météorites di Guerlain sopra la cipria), e dura al massimo 4 ore. Si infila nei pori enfatizzandoli; diventa lucidissimo e ha un transfert assurdo. 
Penso che la foto poco sopra non renda giustizia al disastro spaventoso che è questo fondotinta, e tuttavia credo che la differenza tra i due si veda. Per quel che costa, è meglio perfino comprare fondotinta da drugstore. I fondi Bourjois, ad esempio, sono buonissimi e costano un terzo. 

Son curiosa, però, solo io ho avuto problemi con lo Sheer Glow? E come avete trovato l'All Day Luminous? Fatemelo sapere nei commenti.




Sunday, May 3, 2015

LIVING IN FRANCE || housing and accomodation - trovare alloggio

As promised, I start my new series about Living in France for any of you who are interested to do the same, or are just simply curious.

Let me start by saying that the best thing you can do when thinking about moving to another country is being free. Being single puts your mindset in the right place, because you feel less home-sick and you can really take advantage of anything you meet along your path. I came here for the first time to reach my ex boyfriend, and as it turned out we weren't made for one another. Needless to say, everything that comes with dealing with emotional problems takes a toll on the whole experience.
Whatever your reasons to move to France are, though, there are some things you should start looking or at least aknowledge before your departure.
One of them is how the housing and accomodation system works.

USEFUL WEBSITES

There are lot of useful websites you can use to look for apartments, rooms etc, but the most reliable ones - independently of the city of your choice - are leboncoin.fr and appartager.com (this one is for shared apartments or houses). Create an account on those websites, and start choosing based on your price range, email the people who put the ads on the sites, and ask for an appointment to visit the apartments.
Some of them prefer telephone calls as opposed as to emails, so don't be surprised if you never get an answer. Whatever the case is, it should be specified in the ad. Don't trust ads with no pictures, and always ask for pictures before visiting. You don't want to waste your time, especially if you're looking for a place in Paris or any other big city.

USEFUL QUESTIONS TO ASK

Always ask if you're going to get a contract. This is very important if you're starting a new life, as you may get housing aids (aides au logement) from "la CAF" (a governamental agency whose job is providing help for housing and for families). Of course, this is based on your economic situation, but if you don't have a certified lease (le bail), you won't get anything at all.
If not specified, ask if the apartment/room is furnished, if the kitchen is equipped etc. As most places come unfurnished in France. The most important thing is probably the kitchen. As long as that is equipped, you can order from Ikea or Alinéa (its French equivalent), or you can get second-hand furniture (meubles d'occasion) from leboncoin.fr
If you're sharing with other people (colocation), ask them what they do in life and probably ask them about their lifestyle when you visit. If you're a worker and not a student, you definitely don't want to get an apartment with students in France, as they party really really hard (like, we have students 500 mts away from here, and we hear their parties, and hear the police that comes every single week).

Anything else is common sense. It's the same situation you would find yourself in when looking for a place in your own country.

THINGS YOU NEED TO KNOW

Every year in January, you'll have to pay a tax called taxe d'habitation, just for living in the apartment. It comes with a tax for TV, so if you don't have a TV, you need to inform the agency and prove you don't have it, so you can get a refund for that. The amount to pay depends on the rent you pay (and maybe on your apartment's surface, but I'm not sure as I haven't come across the bitch yet) and on the city you live in. 

If you're planning to go to Paris, get ready to pay at least 500€ a month for a room. Check the websites carefully, because scams are regular. 

Many landlord won't take unemployed people, so if you are unemployed and your landlord is of the kind, make sure you have a garant, as in someone that certifies they'll pay for you if anything happens. If you are employed, they may ask you for your fiches de paye for the last 3 months. They also usually ask for a deposit (caution) which corresponds to a month's rent. Paris may need 2 month's rent, depending on the landlord.

MY SITUATION

It has taken me a while to find this, but I have a kind old lady as my landlord. She trusts both my housemate and me, and didn't even ask for a garant. I live in an apartment which I share with a lovely girl from the north of France (they're so kind up there!). The apartment is near my workplace, 10 mins away from downtown, in an area where poors, working class, middle class, and some wealthy people find each other living together. The apartment is quite nice, we have a little black cat, and the rent is in my budget. 

I hope this was useful to you, and I wish good luck to any one of you who is thinking to do the same thing I did. If you have further questions, just leave a comment. I will get back at you as soon as possible. 

***

Come promesso, inizio questa serie di post sulla vita in Francia, per tutti coloro che vogliano intraprendere lo stesso percorso.

Comincio dandovi un piccolo consiglio: siate liberi se pensate di trasferirvi all'estero. Essere single vi mette sotto l'ottica necessaria per cogliere al meglio tutta l'esperienza. La nostalgia è un sentimento che vi può creare problemi. Io, ad esempio, mi son trasferita la prima volta per raggiungere il mio ex, e dopo mi sono accorta che non eravamo fatti l'uno per l'altra. Vi lascio immaginare quanto gravi sul tutto lo stress emotivo di queste situazioni.

Ad ogni modo, qualunque sia la motivazione che vi spinge a trasferirvi, ritengo ci siano delle cose che dobbiate sapere prima di partire. Una di queste è come cercare casa. 

SITI UTILI

Ci sono tanti siti che vi possono aiutare nella ricerca, ma i più affidabili sono leboncoin.fr e appartager.com - se state pensando di cercare una camera in una casa con altre persone. Create il vostro account e siate accorti. Se gli annunci non hanno foto disponibli, chiedetele sempre. Se non ve le mandano, non prendeteli nemmeno in considerazione, soprattutto se siete in una grande città. Non avete bisogno di perder tempo con annunci inutili  o imbrogli. Non sorprendetevi se qualcuno non risponde ai messaggi. In tanti preferiscono una chiamata per fissare un appuntamento. 

DOMANDE UTILI

Chiedete sempre alcune specifiche. Ad esempio se il contratto è regolare ed è a nome vostro, per poter usufruire degli aiuti (aides au logement) della CAF (la Caisse d'allocation familiale, un organismo pubblico preposto ai sussidi statali per alloggi e famiglie). I sussidi son dati in base alla situazione economica (portatevi il cud degli anni precedenti dietro), ma se non avete il contratto, ve li potete scordare.

I monolocali o bilocali sono sempre da rifornire coi mobili a vostre spese, mentre gli appartamenti da condividere persone sono misti, anche se spesso tendono ad avere almeno la camera non fornita. In ogni caso, oltre Ikea e il suo corrispettivo francese (Alinéa), potete trovare mobili di seconda mano (meubles d'occasion) sul sito leboncoin.

Se pensate di avere coinquilini, chiedetegli sempre del loro stile di vita e cosa fanno prima della visita. Se come me, siete lavoratori, vi sconsiglio di andare in case di studenti, perché i francesi - così discreti durante il giorno - si trasformano in vere e propri animali da circo alle feste. E gli studenti (visto che l'università è decisamente più facile che in Italia) fanno feste ogni giorno. Feste molto chiassose. Ed hanno un concetto di pulizia diverso. A poche centinaia di metri da casa mia, c'è una residenza per studenti e ogni settimana viene la polizia, vi dico solo questo (beati quelli che ci abitano accanto).

COSE DA SAPERE

A gennaio, i locatari dell'appartamento sono tenuti a pagare una taxe d'habitation. Con questa è compresa anche una tassa sulla TV, quindi se non l'avete, dovrete poi certificare di non averla per farvi rimborsare.
Il corrispettivo di suddetta tassa dipende dalla retta dell'affitto (e forse anche dalla superficie abitabile, ma ora non so bene perché ancora non ho avuto il piacere di scontrarmi con la stronza), e dalla città in cui vivete.

Se volete andare a Parigi, tenete presente che dovrete sborsare almeno 500€ per una stanzetta. Spulciate bene i siti perché le truffe sono all'ordine del giorno.

Molti proprietari non accettano disoccupati. Se capitate con un proprietario del genere, vi sarà chiesto di avere un garante, che possa attestare di poter pagare per voi in caso di necessità. Al contrario, dovrete provare voi di poter pagare, portando le vostre 3 ultime buste paga (fiches de paye). Di solito viene chiesto un deposito cauzionale (caution) di un mese d'affitto. A Parigi spesso ne vengono richiesti due, ma dipende.

LA MIA SITUAZIONE 

Mi ci è voluto un po', ma alla fine ho trovato un bell'appartamento con una padrona di casa gentile che non mi ha né chiesto cauzione, né buste paga perché si fida di me e della mia coinquilina. Vivo con una ragazza del nord della Francia (son tanto gentili le persone che vengono da lì) e il suo gattino nero, in un appartamento vecchiotto, ma molto ben tenuto, non lontano dal mio lavoro e dal centro della città. Il quartiere è curioso. Qui povertà, classe lavoratrice, media e benestanti convivono abbastanza serenamente (con sporadici casi di matti che non vorrei proprio incontrare la notte da sola). L'affitto era nel mio budget, quindi va benissimo.

Insomma, spero di esservi stata utile. Se avete altre domande, non esitate a lasciare un commento qui sotto o su Facebook. Vi faccio un in bocca al lupo, se decidete di intraprendere il mio stesso percorso.



Thursday, April 23, 2015

Sardinian Sunset || look du jour

 It was a sunny day in the east of France, so I wanted something warm to decorate my face. I looked at my palettes, and some colors reminded me of the warmth of my homeland's sunsets. I could not pass along the opportunity to honor my roots. This make-up will look incredibly good on tanned skin. This make-up will look incredibly good in Sardinia. 

E' stata una bella giornata di sole nell'est della Francia, perciò volevo qualcosa di caldo per decorare il mio viso. Ho dato un'occhiata alle mie palette, alcuni dei colori mi hanno ricordato il calore dei tramonti della mia terra. Non potevo farmi sfuggire l'occasione di onorare le mie radici. Questo trucco sarà benissimo sulla pelle abbronzata. Questo look sarà bellissimo in Sardegna.


PRODUCTS USED

EYES 

MAC Paint Pot in Soft Ochre
Nabla e/s in Petra (crease), Grenadine (outer V, outer lower lashline), Glitz (all over the lid and lower lashline), 
Nars e/s in Mekong as a liner
Madina Prisma Shine e/s in Glow (I think, I can't remember its name) brow bone
Gosh eyebrow kit 
Benefit Gimme Brows brow gel
L'Oréal Miss Manga mascara



FACE

Madina Perfect Fit Foundation
MUFE HD Powder
Nars Laguna Bronzer
MAC Stereo Rose MSF as a blush

LIPS 

Bio Beauté by Nuxe raspberry lipbalm


A little outfit of the day - Dress by Naf Naf


Hope you like it - what does sunset in your country look like? Let's start a tag to make them into make-up looks! 

Spero vi piaccia - e il tramonto da voi che colori ha? Iniziamo un tag e facciamo diventare il vostro tramonto un trucco!

blues and greens || look du jour

 PRODUCTS USED

EYES

MAC Paint Pot in Soft Ochre
Nabla e/s in Eternity (outer V and lower lashline), Aurum (transition with green), Zoe (inner corner), Petra & Caramel (crease transition), Antique White (brow bone). 
MAC e/s in Humid (first portion of the lid and lower lashline)
L'Oréal Miss Manga mascara 
Benefit Gimme Brows brow gel 
Soap&Glory black pencil to tightline


FACE
 
Madina Perfect Fit foundation
Nars Laguna bronzer as contour
Nars Orgasm blush
MUFE HD powder

LIPS

Bourjois Velvet Mat in Peach Club
MAC Shanghai Spice lipstick


Friday, April 17, 2015

Cattleya || look du jour

If you follow me on Facebook/Twitter and Instagram, you know I've received my second Nabla order today. I got some cheerful colors for spring/summer, as seasons in France are definitely not the same as in Sardinia, and the sun is rather fleeting. Among them, Cattleya - carefully named after a flower from the same family as orchids - a lovely warm purple with blue reflects. I find it so peculiar, as purples often tend to be cool-toned when they have blue particles, that I couldn't help myself and immediately used it. 
Here is what I came up with, although the lighting today was crappy not the best. 


***

Se mi seguite su Facebook/Twitter e Instagram, sapete già che stamattina ho ricevuto il mio secondo ordine Nabla. Ho preso degli ombretti colorati per cambiare un po' e ricordarmi della primavera/estate, stagioni che qui in Francia sono un po' un optional, col sole sfuggente che gioca a nascondino almeno uno o due giorni su sette. Tra questi colori, ho scelto Cattleya - nome che ricorda appunto un fiore della stessa famiglia dell'orchidea e che ha proprio questo splendido colore: un viola caldo con riflessi blu. Lo trovo particolarmente interessante perché di solito i viola coi riflessi blu tendono ad essere freddi, quindi ho deciso di usarlo immediatamente.
Questo è il risultato, anche se la luce oggi faceva schifo non era dalla mia parte.

All over: Cattleya || outer V and crease: Nabla e/s in Petra, Mac e/s in Folie || transition: Nabla e/s in Caramel || inner corner: Mac e/s in Honey Lust || brow bone: Nabla e/s in Antique White || mascara: L'Oréal Miss Manga (used with Lancome's Grandiose wand) || brows: Benefit Gimme Brow

Here is Cattleya in its pan. I thought I'd pair it with these lovely earrings my mom got me for my birthday || Cattleya nella sua refill. Ho pensato di abbinare il tutto con questi simpatici orecchini che mia madre mi ha regalato per il compleanno



What do you think of this look? Are you going for bright colors this season, or are you going to stick to neutrals? 

Cosa ne pensate? Anche voi opterete per colori vivaci questa stagione, o resterete sui toni neutri?

Tuesday, April 14, 2015

A Narcissist look

Before I left Sardinia to move back to France, my friend Marta was kind enough to offer to take some pictures with her fancy camera. Unfortunately, I was so late on the schedule (no s*it, really?!) that the sun went down when we got out, so we had to shoot indoors. Moreover, Facebook damaged the quality of the pictures, so y'all have to bear with me on this one. 
As these were taken back in October or maybe November, I cannot remember the products I've used, but I know that they were all eyeshadows from the Narcissist 15 eyeshadow palette from last year, and an Illusion d'ombre from Chanel. The mascara is Grandiose by Lancome, while I'm pretty sure the foundation was 1 2 3 Perfect by Bourjois. 
Everything else, I'm not sure of. 

Thanks my lovely Marta for being my photographer for an evening. If you're reading this, picture me sending lots of kisses your way. 

***

Prima che lasciassi la Sardegna per dirigermi verso la Francia, la mia amica Marta è stata così gentile da offrirsi di fare delle foto con la sua fotocamera "iperpiù" (sì, lo diciamo solo io e mio fratello). Sfortunatamente io ero talmente in ritardo sulla tabella di marcia (ma va?!) che il sole è tramontato quando siamo uscite, perciò abbiamo dovuto fare le foto in un interno. Per di più, Facebook ha diminuito la qualità delle foto, quindi insomma...accontentatevi, ecco! 
Siccome queste foto sono datate nientemeno che fine ottobre o novembre, non ricordo proprio che prodotti ho usato, giusto che gli ombretti son tutti presi dalla Narcissist dell'anno scorso, il punto luce è un Illusion d'ombre di Chanel, il mascara è il Grandiose di Lancome, e il fondotinta è quasi sicuramente l'1 2 3 Perfect di Bourjois. 
Di tutto il resto, non sono sicura.

Grazie di cuore alla dolcissima Marta per avermi fatto da fotografa per una sera. Se stai leggendo, immagina di ricevere tanti baci! 




This was just to show you the effect on open eyes. Sorry for the quality || Questa era solo per mostrarvi l'effetto ad occhi aperti, scustate la qualità

Sunday, April 12, 2015

new life | new face |

Hello beautiful people, 
you may have noticed my absence on the blogsphere as of lately, which is due to big changes in my life. I've moved back to France, where I currently work two jobs and have spent the last few months trying to adjust to a completely new life. 
I now have a new appartment (well, it is a bit old, to be honest, but it's a lovely and cozy home), so I put blogging back on my to-do-lists, together with a great number of other activities such as putting off bureaucracy, socializing, discovering new things, enjoying good wine for apéros, and dipping my toe back into the dating pool. 

A new life comes with many changes that I'd like to incorporate to my blog. First of all, as I sort of have a new face (I cut my hair, although I hate the high maintenance short hair puts me through, and I'm going to grow it back), I gave the blog a little makeover. Please, let me know what you think in the comments section. 
Secondly, I'm going to add new posts about life in France - for those of you who intend to do the same, or are simply curious about it or my very awesome self. 

Here, I'll leave you to a picture of my new haircut, with the promise of a new post coming soon (suspence on its subject, though). "For real", this time! 

***

Salve bellezze, 
avrete certamente notato la mia prolungata assenza dalla blogosfera, causata da grandi cambiamenti nella mia vita. Infatti, mi sono ritrasferita in Francia, dove ora ho due lavori e cerco di adattarmi a questa nuova vita. 
Ora ho un nuovo appartamento (beh, per la verità non è tanto nuovo, ma è una casetta adorabile), quindi posso riscrivere il blogging sulla lista delle cose da fare, insieme ad un gran numero di attività quali procrastinare la burocrazia, socializzare, scoprire nuove cose, godermi qualche bicchiere di buon vino per l'apéro, e rimettermi sul mercato. 

Ad una nuova vita si accompagnano tanti cambiamenti che vorrei incorporare al blog. Primo su tutti, visto che ho un nuovo volto (mi son tagliata i capelli, anche se li lascerò ricrescere perché è una gran rottura di scatole doverli allisciare ogni giorno per non sembrare una casalinga anni '50), ne ho dato uno anche al blog. Ditemi cosa ne pensate nei commenti, grazie. 
In secondo luogo, comincerò una nuova rubrica sulla vita in Francia, per chi di voi volesse fare lo stesso percorso o semplicemente per chi è curioso della vita di sua maestà (moi!). 

Bene, vi lascio alla foto della mia nuova zazzera e con una promessa di un nuovo post che pubblicherò a breve. "Pe' davero", stavolta!

After 10 years, I opted for a carré plongeant. TIME CONSUMING.